Su di me

Giovanissima cantautrice italiana, è un talento autentico del nostro panorama musicale. Canta sin da quando era bambina, facendo dell’arte musicale il suo unico mestiere, con tutto quel che ne è conseguito: orari impossibili o inesistenti; lunghissime giornate di prove in sala di registrazione; concerti ed esibizioni in tutte le parti d’Italia senza mai riuscire a fermarsi un attimo. Insomma, una vita di sacrifici totalmente dedicati all’arte musicale, in cui si finisce col rinunciare a tutto: amici, divertimenti, ‘fidanzatini’ e via dicendo.

“Nessuno mi potrà fermare”

L’obiettivo di riuscire a vivere di musica è difficile da raggiungere in Italia, poiché molte professioni, considerate artistiche – cioè che producono beni ‘immateriali’ – non sono ben viste in un contesto sociale caratterizzato soprattutto da problemi materiali e immediati. Eppure, proprio questo considerare le professioni artistiche una sorta di ‘hobby’ o un interesse collaterale è quel che sta ‘appiattendo’ le vere professionalità di questo Paese, completamente ‘prono’ alle esigenze d’immagine richieste dal grande pubblico e scarsamente propenso a selezionare musicisti e artisti in base alle loro effettive qualità.

La sua profonda passione per la musica l’ha condotta a vincere il ‘Funny Festival 2014’ e ad arrivare seconda al concorso nazionale ‘Tuscia’s foto Talent’, nella sezione cantautori. Ha all’attivo alcune partecipazioni in spettacoli di moda e musica, come ‘Art is movement’ di ‘Bici&Baci’. Nel 2015, ha aperto la prima edizione di ‘Dedicato’, evento contro la violenza sulle donne, con la regia di Franco Miseria e la partecipazione di numerosi artisti e ospiti, fra cui Renato Balestra, Anna Tatangelo, Barbara De Rossi e altri. Abbiamo voluto incontrarla per scambiare insieme a lei alcune impressioni intorno alla 68esima edizione del Festival di Sanremo e sulla musica italiana, che sembra aver compreso di dover recuperare la prima dimensione ‘cantautorale’ per riuscire ad affrancarsi dai tradizionalismi retorici e dalle sue crisi d’identità culturale.